GUARDA

I VIDEO

DELLE

PUNTATE DI

CASANIMA

Marisa Faga'

MARIA TERESA FAGA’, detta  MARISA, nasce ad Agrigento il 4 novembre 1942.

Laureata in Lettere Moderne presso l’Università “LUMSA” di Roma, fino al 1998 insegna Italiano e Storia presso l’Istituto Tecnico “B. Grimaldi” di Catanzaro.

Nel corso degli anni approfondisce gli studi frequentando seminari, percorsi formativi in economia, problematiche dello sviluppo, politiche comunitarie ed ambientali, politiche sociali ed in particolare sulle tematiche del mercato del lavoro e delle politiche attive del lavoro per le donne, nonché, su tutta la legislazione sulla parità e pari opportunità, concorrendo a redigere disegni di legge e mirati emendamenti.

Molto attiva nel campo dell’associazionismo, del sociale e in ambito politico, diventa crocerossina volontaria già nel 1968; dal 1978 al 1985 è Componente del Consiglio Regionale della C.I.S.L.; partecipa attivamente alla vita associativa della Associazioni femminili, in particolare della Fidapa e della Maria Cristina; è componente del Direttivo Provinciale, Regionale e Nazionale SISM-CISL dal 1978 al 1985.

Sempre nel 1978 è Consigliera del Distretto Scolastico n. 1 di Catanzaro e Presidente della IV Commissione permanente di studio; dal 1980 al 1985 è Segretaria della C.I.S.L. territoriale di Catanzaro; nel 1980 diventa componente del Direttivo “Italia Nostra”; dal 1981 al 1983 viene nominata Presidente del Comitato di gestione del Consultorio familiare; dal 1982 al 1985 è componente del Comitato di gestione dell’Asilo Nido Comunale di Via Fontana Vecchia; sempre nel 1982 diventa componente della Commissione giudicatrice per esami concorso a cattedra e abilitazione insegnamento materie letterarie, istruzione II grado scuole secondarie.

Dal 1980 al 1985 guida il Coordinamento femminile Cisl, in qualità di Coordinatrice regionale ed è componente del Coordinamento nazionale delle donne Cisl dal 1980 al 1985; inoltre è componente del Comitato Provinciale dell’INPS dal 1980 al 1983 e nel 1983 è eletta Presidente Regionale dell’Associazione femminile ex alunne dorotee.

Dal 1982 al 1984 è componente del Consiglio scolastico provinciale; nel 1985 viene eletta Vice Presidente Regionale dell’Associazione ANFE; dal 1985 al 1992 è Consigliere Comunale della Città di Catanzaro e dal 1985 al 1990 viene nominata Assessore comunale al Decentramento, Casa, Servizi sociali e politiche femminili.

Dal 1987 componente del Comitato Femminile della Croce Rossa Italiana, partecipa al III incontro delle elette regionali e locali della Comunità europea (AICCRE), Anversa 23-26 marzo 1988; nel 1990 è nominata Commissario governativo presso il Provveditorato agli Studi di Catanzaro.

Componente del gruppo di lavoro presso il Provveditorato agli Studi con compiti specifici di promozione, coordinamento e realizzazione di iniziative scolastiche in materia di pari opportunità, 1990; componente della Consulta Regionale dei servizi sociali dal 1987 al 1990; Responsabile Regionale per il proselitismo dell’Associazione Fidapa, 1993; Consigliera Regionale di Parità nominata dal Ministro del Lavoro dal 1991 al 1994;  Componente della Commissione Regionale per impiego della Calabria “Norme sull’organizzazione del mercato del lavoro” dal 1991 al 1994; Distaccata presso il Ministero della Pubblica Istruzione presso la Direzione Generale Istruzione Tecnica Div. III per l’elaborazione di un progetto sulla dispersione scolastica nel 1994; Componente della Commissione Nazionale per la Parità e le pari opportunità presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1994 al 1997.

 

Dal 1994 al 1997 è Coordinatrice delle Commissioni Regionali e Provinciali di Parità per conto della Commissione Nazionale di Parità; fa parte della delegazione governativa ai lavori della IV Conferenza Mondiale sulle donne nel settembre del 1995.

Dal 1985 è Presidente Provinciale e Regionale della FISM (Federazione Italiana Scuole Materne) ed è componente della Consulta Regionale sul diritto allo studio della Regione Calabria dal 1996 al 2000;

Partecipa alla Conferenza Europea organizzata dalla rete delle giornaliste del Mediterraneo, 18 dicembre 1996; è Delegata per  la Commissione Nazionale Pari Opportunità per la 40° Sessione ONU sulla “Condizione della Donna” a New York, negli anni 1996 e 1997 e Componente della Commissione Nazionale per la Parità e le Pari Opportunità presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1997 al 2000; è nominata Segretaria Generale della Commissione Nazionale per la Parità e le Pari Opportunità presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1997 al 2000.

Si occupa delle modifiche delle procedure sulla legge 215 del 1992 sull’imprenditoria femminile;  partecipa per diversi anni ai lavori della Commissione Status Women dell’ONU a New York; è in Delegazione Governativa in diversi Paesi: Argentina, Cuba, Marocco, Egitto, Cile e altri paesi europei.

Dal 2001 al 2005 è nominata, dal Ministro del Lavoro Consigliera Regionale di Parità; è Componente della rete Nazionale delle Consigliere di Parità dal 2001 al 2005 e Componente della Commissione tripartita dal 2001 al 2005; è referente del Gruppo di lavoro della Rete Nazionale delle Consigliere di parità: “le consigliere di parità e l’autonomia locale, funzionamento degli uffici delle Consigliere di Parità” dal 2003 al 2005; Componente della Commissione Nazionale presso il Dipartimento per le Pari Opportunità fra uomo e  donna presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ai sensi dell’art. 2, lett. d) del decreto legislativo n. 226/2003 “tre prescelte fra le donne che si siano particolarmente distinte, per riconoscimenti e titoli, in attività scientifiche, letterarie e sociali” dal 2004 a gennaio 2006; Componente il Consiglio di Amministrazione della FINCALABRA dal 1999 al febbraio 2005.

Inoltre è Amministratore Delegato presso il Centro Agroalimentare Calabria in Lamezia Terme dal 2000 al febbraio 2005; componente del Consiglio di Amministrazione del  Centro Agroalimentare di Lamezia Terme dal 2000 al 2007; componente del Comitato di Pilotaggio previsto dal complemento di programmazione per la misura 3.13 dal 2003 al 2005; componente del Comitato di Pilotaggio previsto dal complemento di programmazione della misura 5; componente del tavolo del Partenariato Sociale dal 2002 al 2005.

Stipula diversi Protocolli di Intesa sulle Politiche di Genere con l’ANCI e l’UPI Regionale e l’Ordine degli Ingegneri di Catanzaro ed è componente della Commissione Regionale di Parità dal 2001 a gennaio 2005, dove lavora costruttivamente alla buona riuscita di tutte le iniziative realizzate; partecipa negli anni ai lavori della Commissione du Groupe de travail sur l’Egalité del Chances, promosso dall’ARE, collaborando al successo dell’evento ASPASIA, realizzatosi a Venezia nel 2003; Responsabile del Gruppo di Lavoro della Commissione Regionale di parità sulle riforme istituzionali dal 2001 a gennaio 2005.

Partecipa, nella qualità di relatrice, a numerose iniziative, forum, seminari, convegni, tavole rotonde, gruppi di lavoro, sulle politiche di genere in tutti i settori a livello regionale, nazionale ed internazionale; concorre alla redazione di diversi disegni di legge a  livello nazionale e regionale sulle problematiche sociali, sulle problematiche femminili: il mondo del lavoro e quello dell’impresa, ed in genere sulle pari opportunità; frequenta un percorso formativo presso la Scuola di formazione della Cisl – di Spezzano Piccolo, con relativo richiamo a Taranto e Firenze, sulle politiche attive del lavoro e sul mercato del lavoro nel 1979; fonda nel 2005 l’associazione femminile ANDE della città di Catanzaro; promuove la pubblicazione di un volume, contenente anche la raccolta della normativa europea e di quella nazionale sulla parità e pari opportunità;  realizza opuscoli informativi sulla legge 53/2000.

 

Dal 2006 al 2011 è Responsabile Nazionale del Dipartimento Pari Opportunità dell’UDC Nazionale e componente del General Board of the EPP – Woman; nel 2006 è nominata esperta della Commissione Nazionale di Parità presso il Ministero delle Pari Opportunità.

Dal 2006 al 2011 è consigliere del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro e componente delle seguenti Commissioni:

  • Politiche del Lavoro e dei settori Produttivi - Politiche Sociali ed Ambientali.
  • Commissione Internazionali e delle Politiche comunitarie
  • Comitato per l’Immigrazione – Osservatorio socio economico sulla criminalità
  • Organismo Immigrazione (O.N.C.) – Consulta per il mezzogiorno.

E’ Presidente FIDAPA (Federazione Italiana Donne Arte Professione Affari) e dell’ARPACAL dal 2009 al 2011.

E’ Presidente del CDA ARPACAL dal 2011 al 2012.

Attualmente è Presidente della LIDU-CALABRIA (LEGA ITALIANA DIRITTI UMANI) e dell'ANDE (ASSOCIAZIONE DONNE ELETTRICI) DI CATANZARO.

Marisa Faga'




«
©2016 by Marchimede - P. IVA 03242430795
Casanima è un marchio Marchimede.
Disclaimer  |  Privacy  |  Copyright
--------------